L’Accademia New Style racconta il mondo della moda ai tempi del Covid

Dopo il Covid  la moda dovrà affrontare un mercato diverso. Sfilate virtuali, show-room digitali, commercio live stream, innovazione tecnologica sono strumenti per la ripartenza e non bisogna farsi trovare impreparati.

L’Accademia New Style prepara i giovani per accedere ai settori Industriale e Artistico-Creativo, formando figure professionali quali Stilisti, Sarti, Modellisti, Fashion Designer, Interior Designer e Graphic Designer.

La pandemia Covid ha interrotto bruscamente il modo di comunicare e di relazionarsi e di conseguenza è cambiato anche il modo di vestirsi e di guardare sé stessi.

Qual è il messaggio dalla moda in questo periodo? Dopo mesi passati a casa in tuta e dopo il riordino degli armadi, eliminando, insieme agli abiti, “pezzi” del passato, c’è ancora posto, nell’attuale difficile socialità, per il desiderio e la seduzione?

Queste e molte altre le domande che vengono poste agli studenti dell’Accademia New Style, un input per analizzare i tempi che viviamo e per progettare il loro futuro da stilisti. Gli abiti traducono, da sempre, emozioni e sensibilità ed è per questo che la loro storia va studiata ed approfondita.

Gli stili che si alternano col tempo, rappresentano il cambiamento della società, dai bustini “strizzati” a minigonne e abiti unisex, la moda ha dato volto ad una donna che ha acquistato via via autonomia riappropriandosi anche del proprio corpo, della propria immagine, analizzata nei corsi dell’Accademia New Style, sotto un profilo psicologico.

All’interno dei percorsi di moda, Stilisti e Designer devono essere pronti a mettere in campo strategie di creatività. Il marketing, per esempio, è una delle materie fondamentali per leggere i nuovi scenari globali.

Moda
Carmela Ieriti a lezione del corso di stilismo.

Non viviamo nel tempo del “fai da te”. Per prepararsi ad una professione complessa e moderna come quella del Fashion Designer è necessario un percorso di formazione basato sulla ricerca educativa pratica, quindi la progettazione manuale degli elaborati a partire dalla scelta stilistica, imparando le tecniche di illustrazione e rendering, con l’approfondimento dei software più moderni.

Il corso di Fashion Design non solo comprende lo studio stilistico, ma anche la realizzazione di ogni outfit della collezione e shooting fotografici. Conoscere l’intero mercato della moda, saper curare i rapporti con la clientela ed essere in grado di dirigere grandi eventi di moda, sono elementi imprescindibili se si vuole avviare e gestire un’attività di questo tipo.

Moda
Mini capsule moda dell’allieva Eva Emanuele.

Una volta che la polvere si depositerà su questa crisi determinata dal Covid, la moda dovrà affrontare un mercato diverso. Questo richiederà una collaborazione senza precedenti all’interno del settore tra le diverse figure professionali, nuovi giovani pronti e appassionati. Sfilate virtuali, showroom digitali, commercio livestream, innovazione tecnologica sono strumenti indispensabili per la ripartenza e non bisogna farsi trovare impreparati.

ACCADEMIA NEW STYLE – Scuola di Moda e Design
Piazza Bilotti, 16 – COSENZA – Tel. 0984 71192
www.accademiamodanewstyle.it
Facebook – Instagram – E-Mail

Foto copertina Accademia New Style
Disegni e outfit della fashion designer Gabriella Santelli.

PR Contributor Carmela Turano
Facebook – WhatsApp – E-Mail
Account Editor Fabiola Cosenza
Facebook – WhatsApp – E-Mail
Media Director Piergiorgio Greco
Facebook – WhatsApp – E-Mail

Questo articolo fa parte del servizio Figure professionali della Moda e del Design dedicato all’Accademia New Style.

Views:

5 letture