Come se non ci fosse un domani

Abbiamo scelto il Km 0 come motivo del nostro fare Impresa ormai dal 2011 e abbiamo deciso, in questo periodo complicato di non stare a guardare, come spettatori sadici, l’economia locale vacillare, senza fare nulla!

Da quando è stata definita nostro malgrado la fase due, abbiamo deciso di spingere sull’acceleratore e sostenere ancora di più i Creativi e le Imprese locali, iniziando con chi aveva in corso una fornitura di nostri servizi e che a causa del lockdown – altro termine che non dimenticheremo facilmente – abbiamo dovuto interrompere.

Il fatto è che a noi piace comprare nella bottega di quartiere e conoscere il vicino di casa e quando si tratta di comunicare, che poi è il nostro mestiere, utilizziamo un metodo induttivo, cioè lo facciamo cercando di propagare il messaggio, come un sasso nell’acqua, da dentro a fuori.

Da un’idea che all’inizio appare piuttosto labile e che prende forma lentamente nelle nostre menti ad un progetto strutturato e organizzato che ha bisogno di strumenti operativi, soprattutto software e hardware cioè i nostri principali strumenti di lavoro.

Infine le idee diventano servizi e prodotti che utilizziamo per la nostra Impresa e/o per le Imprese nostre clienti: dal nostro Studio al nostro Km 0 e da qui al resto del mondo.

Abbiamo scelto il Km 0 come motivo del nostro fare Impresa ormai dal 2011 e abbiamo deciso, in questo periodo complicato di non stare a guardare, come spettatori sadici, l’economia locale vacillare, senza fare nulla!

La nostra scelta è nel fare, Impresa!

E questo abbiamo fatto e continueremo a fare cioè promuovere in primis i Creativi e le Imprese del nostro territorio, come se non ci fosse un domani.

Scusate il disturbo!

Testo e Fotografia Piergiorgio Greco
piergiorgio.greco@rivistaliquida.it
Editor Fabiola Cosenza
fabiola.cosenza@rivistaliquida.it

Grazie ad Andreea Andrei

Views:

16 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *