LiQMAG n. 12

LEGGI ON LINE O SCARICA IL PDF

Edizione Limitata 3000 copie su Carta
Allegato/Supplemento a LiQMAG n. 11
Settembre 2016


Rassegna fotografica e descrittiva:

ESPOSIZIONE durante la DESIGN WEEK in Via Savona, 11 c/o la sede della Design Library a Milano collegata agli eventi del “Fuorisalone” (evento fringe ufficiale 400.000 visitatori) dal 12 al 17 aprile 2016;

EVENTI di RITORNO (esposizione della mostra allestita a Milano) nel Km 0 di partenza in quei territori rappresentati dagli enti pubblici che hanno sostenuto l’intero progetto determinando di fatto un Km 0 esteso.

Pubblicazione dei restanti 6 creativi scelti dal Concorso liquido_3 a completamento del progetto (10 creativi esposti alla DESIGN WEEK 2016 a Milano e 14 creativi pubblicati su LiQMAG n. 11 e 12).


IL TESORO DI ALARICO

L’edizione speciale di LiQMAG n. 12 “IL TESORO DI ALARICO”, Supplemento e Allegato a LiQMAG n.11 con la “Guida ai punti sensibili” è stata curata da Fabiola Cosenza (testi redazionali) e Piergiorgio Greco (testi e foto redazionali). Trovi l’Editoriale a pag. 18 di LiQMAG n. 11 “EUREKA!”


GUEST CONTENTS

GIUSEPPE LOCOCO

Nasce a Messina nel 1993. Diplomato all’ Istituto d’arte E. Basile di Messina frequenta il terzo anno del Corso di studi Triennale di Scultura presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria. Assembla principalmente materiali di recupero. Ha partecipato al laboratorio aperto di arte ambientale, organizzato dall’ Accademia di Belle Arti di Venezia 2013. “Donne e Resistenza”, mostra d’arte all’ Osservatorio sulla ‘ndrangheta 2013/2014 al quale ha donato l’opera “Tra Fuga e Prigionia”. Tra le altre partecipazioni quella alla 5º edizione del premio internazionale “Limen Arte” alla camera di commercio di Vibo Valentia 2013 e la partecipazione al Premio Arte e Pollino 2014.

ANNA BADOLATI

Anna nasce a Palmi nel gennaio del 1961. Dopo la maturità consegue la laurea in Servizio Sociale. Lavora presso un Centro per disabili e quell’esperienza acuisce la sua sensibilità che si riflette nelle sue opere. Nel 2013 decide di frequentare la Scuola di Scultura dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria. Anna predilige un particolare figurativo che sfocia in astrazione. Per le sue opere utilizza l’argilla o materiali di recupero a cui da forma e vita.

SIMONA MINERVINO

Insegnante coreografa, free lance artist; Direttrice artistica dell’Asd Dance Movement, art director e coreografa del progetto di sperimentazione coreografica S.M.D.M Youth Ballet con il quale va in scena al teatro Troisi di Napoli e  si classifica come coreografa in vari concorsi nazionali; ufficialmente invitata all’International Youth Dance Gala/incontri internazionali di danza ad Atene e Konigsteiner (DE).

ROSITA VAIRO

Mi chiamo Rosita Vairo, sono nata a Cosenza il 06/11/1992. Ho studiato presso il Liceo Artistico Statale di Cosenza e nel frattempo ho studiato canto. Dopo il diploma, mi sono dilettata nel “cake design” e infine, dopo un anno per così dire sabbatico, mi sono iscritta alla facoltà di Lettere e beni culturali. Sono una ragazza che ama l’arte in tutte le sue sfaccettature, ma anche gli animali. Quello che più mi definisce è la musica, ma nonostante tutto, cerco di dilettarmi in qualsiasi cosa dove l’arte c’è e vive in essa.

GIULIO TELARICO

E’ nato a Cosenza il 6 febbraio 1949. Laureato al DAMS, ha insegnato Discipline Pittoriche c/o il Liceo Artistico di Cosenza. I suoi inizi sono legati all’analisi del paesaggio, verso un tipo di pittura paesaggistica-macroscopica. A partire dagli anni Ottanta l’attenzione al dettaglio si focalizza sugli elementi decorativi. Con gli anni Novanta l’attenzione macroscopica verso il particolare si evolve verso il segno istintivo o come retaggio, supportato da una tecnica apparentemente gestuale e pittorica di grande precisione ed effetto cromatico. Negli anni 2000 partecipa a diverse mostre e riceve uno dei premi per la pittura nell’ambito della “Terza Triennale D’Arte Sacra Contemporanea” di Lecce. Espone a Roma negli spazi della Fondazione Volume e nei locali del Pantheon Royal Suite. Nel 2012 riceve, nell’ambito della XXVI Edizione del Premio Pandosia, il premio alla carriera quale artista tra i più interessanti e lungamente attivi nel territorio regionale, la cui poetica visiva ha saputo e riesce ancora a ricercare un linguaggio autonomo nell’estetica attuale. Risiede e opera tra Cosenza e Roma.

SANTO CAGLIOTI

Nato a Gerocarne (VV) il 03/07/1960, risiede a Torino. 1978 Diploma di Maestro d’Arte presso l’Istituto d’arte D. Colao Vibo Valentia. 1980 Maturità d’Arte Applicata presso lo stesso Istituto. Dottorando in Architettura al Politecnico di Torino. Le opere di Santo Caglioti sono Tessut’Azioni di Fila-Menti di cotone che, come metafora e non solo, rappresentano la rottura della Tela divenendo Reti Spaziali. Tra le principali Mostre: 2011- 54^ Biennale di Venezia a Palazzo Nervi, Torino, a cura di V. Sgarbi. 2015- 56^ Biennale di Venezia “Global Village” a cura di Viviana Vannucci. 2015- C.I.M, Museo di Grottammare(AP) a cura di Viviana Vannucci. Vive ed opera tra Torino e Gerocarne. art.caglioti@libero.it Fb: Santo Caglioti

EDITORS_CONTRIBUTORS

PIERGIORGIO GRECO foto e bio su LiQMAG n. Zero
FRANCO FERRISE foto e bio su LiQMAG n. 09
MARILENA MORABITO foto e bio su LiQMAG n. 11
RITA GUGLIELMELLI foto e bio su LiQMAG n. 11
MARCO SERRAVALLE foto e bio su LiQMAG n. 08
FABIOLA COSENZA
foto e bio su LiQMAG n. 07

RINGRAZIAMENTI

Grazie a Massimo e Natalie di OEDstudio (location Milano), Giorgia Stirparo per l’entusiasmo contagioso e la presenza attiva nei giorni del Fuorisalone, Franco Ferrise sempre pronto a fare progetti creativi,  Simona Minervino liquida e passionale, Marilena Morabito per la ricerca e la gestione dei creativi del Concorso Eureka! e per il supporto organizzativo, i partner che ci hanno sostenuto e senza i quali non saremmo riusciti a raccontarvi il Fuorisalone 2016.

2 risposte a “LiQMAG n. 12”

Lasciaci un segno del tuo passaggio..