LiQMAG n. Zero

cover_0_gif_anim

LEGGI ON LINE O SCARICA IL PDF

Edizione Limitata 2200 copie su Carta
Aprile-maggio 2011


VISIONI DECENTRATE

Nessuno Tocchi Milano, direbbe Caino. Mi sembra un modo per aprire questa avventura surf su di un foglio lucido con tutti quei puntini sotto. Quelli più grandi, quelli che fiancheggiano le montagne, quelli che non si può vedere dentro e quelli piccoli che si muovono velocemente in tutti i sensi, con gli occhi luminosi e bianchi sul davanti. Le città delle auto. Noi dentro che pilotiamo e guardiamo attraverso i vetri appannati: delle lentine graduate della mia ex-fidanzata – questo sono io – del mio ex-laptop, della mia ex-auto, del mio ex-appartamento, della mia ex-vita. [..]

CONTENTS
PIERGIORGIO GRECO

Nasce a Cosenza nel marzo del ’71. Vive infanzia e adolescenza sui muretti della Rende in fiore, fino al grande esodo durato parecchi anni, in cui approda in diverse città italiane. Studia Architettura a Firenze, Urbanistica a Reggio Calabria, Graphic Design a Bologna, dove lavora come progettista di eventi nel Link Project, fino ad arrivare a Milano che lo manterrà nel suo uovo delirante per dieci anni. È ritornato ad Itaca, dopo aver fondato ALEPSI, il suo studio di Communication Design, l’associazione di Arte e Cultura contemporanea UTÓPIA SPA ed essersi immerso nella Liquida Performance. Piergiorgio è amante della musica e del bello in generale, anche se non disdegna lo stile trash, i graffi e le sbavature. Si circonda di persone insane di mente (che nella contemporaneità si denotano come creativi) che adorano chiamarlo nei modi più disparati, mai con il suo vero nome; ama occupare gli spazi vuoti che a lui piacciono così tanto.

ELISABETTA FALANGA

Nata a Cosenza il 7/3/89. Ha studiato al liceo scientifico di Rende, ora iscritta al corso di laurea in Filosofia e Scienze Umane all’Università della Calabria, ha provato varie esperienze estetico-artistiche a livello personale e passionale passando dal disegno alla poesia, dalla pittura al teatro, dalla fotografia alla scrittura creativa, fino ad approdare allo studio della vita e delle opere di Tom Waits, che la provò fortemente, e dalla quale non si è ancora ripresa. Adora le patatine fritte, la nutella e gli agrumi; preferisce presentarsi come Elish.

FEDERICO FORLANI

Nasce a Ferrara il 30 Novembre 1989. Ha all’attivo numerose collaborazioni nel campo della moda e numerose pubblicazioni nazionali ed internazionali. Da sempre interessato alla sperimentazione e all’interazione di differenti linguaggi espressivi.Federico è stato incluso nel saggio The Staged Body – Storia del nudo in fotografia, di Peter Weirmair, a fianco di artisti come Marina Abramovic, Helmut Newton e Vanessa Beecroft. Imminenti le sue partecipazioni alla biennale di Alessandria e alla collettiva “Dormire” a Vienna. Da piccolo voleva fare lo scrittore o l’egittologo.

ANDREA MICELI ROVITO

Nasce a Cosenza 26 anni fa. È un antropologo visivo e fotografo free lance. Subito dopo la laurea a Roma, si trasferisce in Spagna, prima a Siviglia dove collabora con l’agenzia di grafica pubblicitaria H2e, e dopo a Madrid dove entra in contatto con il mondo “moderno” de los madriles. Gira quasi tutta la penisola iberica con la sua Canon e qualche libro di Murakami in borsa. Insegue i colori e prova a farli suoi. Quando non scatta si dedica agli amori della sua vita, la sua famiglia, i suoi amici, Manu&Thea.

MICHELE TROTTA

Vive a Santa Sofia d’Epiro (CS) e non si sente un provinciale. Legge di tutto ed ascolta il caro vecchio punk rock. Nell’immediato futuro vorrebbe diventare il David Foster Wallace della sua generazione.In attesa di terminare il suo primo romanzo si dedica a LiqMag ed all’ingrasso di un numero imprecisato di gatti randagi.

MARIOLINA CATANI

San Giovanni in fiore (CS) 26/10/1990

“Sono l’aria, la luce, il buio, lo scontro, la lotta, la rabbia, l’odio,l’amore.
sono il ragazzo che ti cammina affianco, la bambina con le scarpe rosse, la donna nuda rimasta ad aspettare nell’ombra, sono il vetro che separa la razionalità dall’irrazionalità, sono l’istinto, sono l’eleganza di un quadro di Schiele, le forme sinuose del corpo di Lulù. Sono la pioggia ed il sole. Sono tutte queste cose e non sono nulla. Stimoli e sensazioni mi attraversanoprovocandone lo scatto”.

FABIO RAO

Fabio Rao Nasce nel 1981 in Etiopia. Fin da giovanissimo prova un forte interesse per l’arte in ogni sua forma, interesse che lo porta ad avere esperienze eterogenee. Fabio, nonostante la giovane età, vanta numerose pubblicazioni ed un curriculum vitae difficilmente riassumibile in poche righe. Ha fondato, non pago, una casa di produzione per dare risalto ad opere di film maker indipendenti, la LOGOS produzioni. Il suo Guilt è una sognante elaborazione grafica. Piacerà a tutti quei lettori che pensano l’arte come un’evoluzione ed una contaminazione dinamica di stili.

Contributors

Michele Matteo Catanzariti, Ida Rovito, Francesca Rovito, Studio Natale Gallo, Virginia Oliverio, Claudia Lucia, Gianfranco Presta, Elsa Angotti, Enrico e Christian Patitucci, “Borgo Citerium Resort”, Atelier “Arte Firme Costumi e Abiti da Sposa”, Davide Scotta, Arch. E. Anselmo, Chiostro di San Domenico, Shawnette Poe, Francesco Renzelli, Stefania Cariati, Yolanda Kanitz, Miss Fraulein, Beat, B-Side, Primadi, Neromacchiato, Frizzi.

SPECIAL THANKS

Massimiliano Maria Pezzotti, Domenico Caruso Frezza, Antonio e Pierluca Zasa, Rosellina e Santino Greco, Giorgia Angotti, Chiara Chiodi, Silvio Perri, Melissa Acquesta, Silvana Rovito, Domenico Miceli, Mariano Napoli, Alessandro Fonte, Niccolò De Napoli, Alfredo Granata, Claudio Angione, Benedetta Filice, varie case di studenti fuori sede, Dolci e Capricci, Carmela Salerno, G.G. Allin, la ragazza della villetta di Commenda fuori dal Km zero per poche centinaia di metri, Marilina, Olga, la gatta Blanca…

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *