La galleria del Riciclo

Esiste un centro commerciale europeo che vende oggetti riciclati e lavora secondo il principio delle 3R: reuse, reduce, recycle, puntando alla salvaguardia ambientale. ReTuna è anche un luogo di educazione all’ambiente, obiettivo raggiunto grazie all’organizzazione di workshop, conferenze e giornate tematiche.


E se la parola d’ordine è aiutare l’ambiente, l’arte e la cultura non sono da meno.

In Svezia, a Stoccolma, è presente l’unico centro commerciale europeo che vende oggetti riciclati e lavora secondo il principio delle 3R: reuse, reduce, recycle. ReTuna Återbruksgalleria, aperta nei pressi del centro di riciclaggio della città e per questo chiamata “La galleria del Riciclo” con all’attivo 14 negozi, è stata aperta nel 2015 in un ex deposito di camion. Gli oggetti messi in vendita sono di seconda mano, riciclati, riparati, convertiti, rielaborati.

Sul sito ufficiale si può scegliere come trascorrere il tempo all’interno del centro commerciale perché il compito prefisso è anche quello di essere educatore pubblico in materia ambientale e gestire spazi per la formazione. Si organizzano workshop, conferenze, giornate tematiche, lezioni incentrate sulla sostenibilità. A rendere tutto questo realizzabile ci pensano i dipendenti dell’azienda municipalizzata EEM di Eskilstuna. E per finire ci si può fermare per una pausa nel Cafe Returama, dove si può anche pranzare e propone solo specialità biologiche.

Nel 2018 infatti, il ReTuna ha incassato 11,7 milioni di corone svedesi (oltre un milione di euro) dalla vendita di prodotti riciclati. Si legge sul sito ufficiale che l’obiettivo è essere un esempio e una fonte di ispirazione per l’energia e l’ambiente, nonché per creare benefici sociali sostenibili per le generazioni presenti e future. Nel 2015, la ReTuna Recycling Gallery ha vinto il premio Prevention of the Year ai Swedish Recycling Awards, con la motivazione: “Un’iniziativa innovativa, coraggiosa e rispettosa dell’ambiente dove il consumo sostenibile diventa una realtà”. 

Foto copertina Bhawin Jagad
Testo di Deborah Furlano
www.facebook.com/deborah.furlano

Ricominciamo dalla “fase 2” – per dare stimolo e motivazione ai nostri Creativi e alle nostre Imprese – pubblichiamo sul Sito/Blog alcuni Servizi usciti nelle precedenti edizioni della Rivista LiQuida su carta. Man mano potrete leggere anche nuovi Servizi in attesa di stampare il prossimo numero.

Leggi la versione PDF di LiQMag 16

Views:

3 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *