Ceneri di mele – sentivo

Sentivo sfiorire tutto. E volli il tuo cuore. Che fosse lui a strappartelo perché tu, Biancaneve, mi stavi portando via l’unico uomo che mi sfiorava il volto, mi baciava con tenerezza e mi ripeteva che ero bellissima. Bellissima, sì.

Leggi tutto “Ceneri di mele – sentivo”

Ceneri di mele – la strega

La strega non ebbe pietà. Mi costrinse ad alzarmi e a partire lontano. Io intrecciai i miei lunghissimi capelli per ripararli dalla polvere e dalle lacrime. Il mio orgoglio, unica traccia di una vita passata.

Leggi tutto “Ceneri di mele – la strega”

Ceneri di mele – lui mi vide

Lui mi vide, sorpreso e felice, aveva indosso ancora i panni del viaggio, l’odore della sabbia rossa del Deserto degli Ubbari. Neanche guardai mia madre ma sentivo la sua gelosia corroderle il cuore con odio crescente.

Leggi tutto “Ceneri di mele – lui mi vide”

Ceneri di mele – lei sapeva

Lei sapeva leggere il cielo e le carte. E io volevo sognare lui, mi impegnavo tanto che poi non riuscivo a dormire per ore e ore. Mi svegliavo delusa all’alba con le occhiaie scure e mia madre mi strattonava giù dal giaciglio con violenza e rassegnazione.

Leggi tutto “Ceneri di mele – lei sapeva”

Ceneri di mele – mia madre

Mia madre mi ha insegnato una sola cosa: a sopportare tutto per mantenere la giovinezza più a lungo possibile. Perché, mi diceva con stizza e tracotante invidia e paura, la bellezza è l’unico scudo che può difendere una donna.

Leggi tutto “Ceneri di mele – mia madre”

Brasserie 3.14 un menù sfizioso e variegato

Dall’inconfondibile stile belga, Brasserie 3.14 offre ai suoi clienti un menù gustoso e prelibato che accompagna con ottime birre e calici di vino. L’atmosfera amichevole e familiare, sempre curata fin nei dettagli, rende piacevole le serate dei suoi ospiti.

Leggi tutto “Brasserie 3.14 un menù sfizioso e variegato”

L’Universo Perfetto

Ho accettato il tuo invito a bere un aperitivo senza nessuna apparente diffidenza o difficoltà, quindi eccomi, eccoci. Che c’è? Che succede? Hai un sacco di cose da raccontarmi, ma non capisco in che maniera questo ti impedisca nel modo più assoluto di ascoltare la mia voce. Le vedi le mie labbra?

Leggi tutto “L’Universo Perfetto”