“Esistenza-essenza”, cammino dell’uomo laddove tutto vacilla tra materialismo e spiritualità.

Come i dervishi sono in tensione verso ascesi mistiche con movimenti rotatori, così le nostre Energie esteriori sono chiamate a interagire con l’introspezione del corpo. Danze, canti e suoni roteanti, isolano dal mondo asceti sufi turbinanti in fuga verso i misteri dell’animo.

Esercizi comuni dell’estasi tra Oriente e Occidente, avvicinano religioni a Dio. Non lontano da noi, luoghi dell’antica Calabria ricordano santi monaci cristiano-bizantini che, pregando, entrano nel mondo trascendentale. Religiosità colta e popolare, cristiana e pagana, sono stati permanenti di tradizioni ritrovate laddove tutto concorre alla espiazione dei peccati e alla ricerca del soprannaturale. L’alloro del Venerdì Santo e i “Vattienti” di Nocera Terinese, vivono un contatto speciale con le forze superiori; l’alloro simbolo di vittoria verso la morte; il sangue dei Vattienti purificazione dei mali del mondo nel dolore. Un Unicum nell’Universo.  Ed è così che anche in terra di Calabria possiamo ritrovare culture dai sapori lontani e misticismi non diversi da tutto il resto del mondo, dove il corpo continua ad essere Tempio dell’anima.

Testo e foto di Elena Vaccaro
ewenaa@libero.it

LiQMAG – Fase 2: presentazione del nuovo piano editoriale della Rivista liquida

2zi2bgzCreativi di ogni km 0, di questo mondo conosciuto ed oltre, simpatizzanti, sostenitori ed innamorati di LiQMAG, sappiate e vi sia chiaro che domenica 29 gennaio 2017 alle ore 12.00 e fino alle ore 15:00 saremo al Castello Svevo di Cosenza per l’evento nell’evento “LiQMAG – Fase 2: presentazione del nuovo piano editoriale della Rivista liquida” nell’ambito di “Arti e Mestieri 2.0” (vedi evento su Facebook ). Sarà una buona occasione per incontrarci fisicamente: direttori, editor e autori (di prossimità) della redazione liquida. Saremo comprensivi con gli autori di Milano, Cremona, Catanzaro, Soverato, Reggio Calabria ed altri km 0 che non potranno partecipare ma saremo altresì castigatori ed infimi per gli autori di Corigliano, Rossano, Trebisacce, Montalto Uffugo, Spezzano della Sila, Rende, Cosenza, ed altri luoghi vicini che inventeranno mancanze di elettricità, di acqua potabile ed altre strane vicissitudini al solo fine di non partecipare.

Per informazioni dirette scriveteci a redazione@rivistaliquida, dalla pagina www.facebook.com/liqmag o chiamate il 339 723 9129.

L’incontro è aperto – oltre che agli autori liquidi ufficiali che firmeranno autografi – ad autori liquidi neofiti, emergenti, under 35 e simili. Non esitate a proporvi.

Fabiola C. e Pi Greco per sempre.

I cambiamenti di pelle sono sempre delicati

12/12/2016 19:17 – Piergiorgio Greco – “Già, potresti usarlo come titolo dell’articolo. 12/12/2016 19:19 – Laura Azzali: “Di un altro però.. Basquiat è morto di eroina a 27 anni”. 12/12/2016 19:21 – Piergiorgio Greco: “Beh, anche quello ė un cambiamento di pelle..”

(Stay pretty, die young)

New York, primi anni 80. Con un pennarello nero, Madonna scrive il suo nome sui muri delle strade; sta già progettando di diventare la più grande artista del secolo e, leggendo il suo nome in grande sulle pareti della città, la gente si sarebbe abituata a sentirlo.

Nella stessa città, Jean Michel-Basquiat, un ragazzo nero che frequenta i club dove la star si sta facendo strada, scrive le sue storie maledette sui muri della metropoli con bomboletta spray e pennarello indelebile; dall’età di 17 anni, aveva già pensato che sarebbe diventato una star, al contrario, non ha previsto di invecchiare.

Madonna lascia Basquiat dopo pochi mesi: la leggenda dice che lui si sia ripreso i quadri che le aveva regalato e li abbia ridipinti interamente di nero.

Imbrattando vestiti firmati che indossa girando per la città in limousine in affitto, Jean Michel muore a 27 anni (come Kurt Cobain e Amy Winehouse) dopo una vita caratterizzata dall’assoluta mancanza di senso del limite, segnando l’arte contemporanea ed entrando a far parte del mito per una folta schiera di giovani seguaci che lo venerano al pari di una rockstar. Madonna sopravvive alla loro tormentata e breve relazione e finanzia la sua retrospettiva a New York nel 1992. Basquiat è morto di eroina da quattro anni.

“Cosa faresti se ti rimanessero solo 24 ore di vita?”

di Laura Azzali (EL) – Milano, 10/12/2016.

20161210_115614 20161210_115153 20161210_120816 20161210_115853

Con ACETO SpA a “La PRIMAVERA del CINEMA ITALIANO”

Sabato, 17 dicembre 2016. Cerimonia di premiazione al Supercinema Modernissimo di Cosenza.

La ACETO SpA, concessionaria RENAULT-DACIA dal 1982, è da sempre sponsor tecnico della manifestazione mettendo a disposizione degli artisti partecipanti all’evento le autovetture del brand rappresentato.

Per l’edizione 2016, gli artisti della PRIMAVERA del CINEMA ITALIANO – PREMIO FEDERICO II, hanno viaggiato a bordo delle NUOVE RENAULT TALISMAN ed ESPACE provenienti direttamente dalla XX edizione del FESTIVAL del CINEMA di VENEZIA in cui RENAULT partecipa come sponsor.

Ha partecipato alla serata conclusiva dell’evento anche il MANAGEMENT di RENAULT ITALIA che per quell’ occasione ha visitato la concessionaria ACETO per festeggiare insieme i   35 anni di onorata carriera.

LiQMAG ha presenziato alla manifestazione come partner media creativo di Aceto SpA per la realizzazione di un servizio redazionale che uscirà a fine gennaio 2017 sul numero 13 speciale di LiQMAG in edizione limitata carta.