Il museo del Selfie

A Düsseldorf viene creato un museo per gli amanti dei selfie in cui il visitatore è esso stesso opera d’arte, 25 scenari differenti a metà strada tra reale e virtuale.

Se pensavate che Facebook, Instagram o altri social siano gli unici luoghi (virtuali) deputati ai selfie, quello che state per leggere vi farà ricredere.

È di qualche settimana fa la notizia che annuncia l’apertura di uno spazio (reale) deputato a tale pratica. La città che si è prestata a questa esperienza è Düsseldorf, in Germania, e qui è nato il primo museo al mondo dove fare un selfie davanti a sfondi spettacolari. Il concetto che sta alla base di questo esperimento artistico e sociale è far sì che il visitatore diventi esso stesso opera d’arte.

Nel museo chiamato “Cali Dreams” infatti, non è presente nessuna opera d’arte e il visitatore ha la possibilità di mettersi in posa davanti a 25 scenari differenti. Il museo prevede tre mesi di apertura e alla scadenza potrebbe diventare museo permanente.

Foto copertina Jakob Owens
Testo di Fabiola Cosenza
fabiola.cosenza@rivistaliquida.it

Ricominciamo dalla “fase 2” – per dare stimolo e motivazione ai nostri Creativi e alle nostre Imprese – pubblichiamo sul Sito/Blog alcuni Servizi usciti nelle precedenti edizioni della Rivista LiQuida su carta. Man mano potrete leggere anche nuovi Servizi in attesa di stampare il prossimo numero.

Leggi la versione PDF di LiQMag 17

Lasciaci un segno del tuo passaggio..