La tintura intelligente

Sembra fantascienza ed invece è reale: finalmente è nata Fire, la tintura per capelli con “pigmenti intelligenti” che cambia colore col cambiare della temperatura.

Se ci spostiamo sul versante della bellezza (vedi: L’hotel del sonno) , in stretto accordo con il digitale, arte, moda, e benessere, non possiamo non parlare dei progetti della chimica inglese Lauren Bowker che ai Digital Design Days a Milano ha mostrato i suoi “pigmenti intelligenti” che cambiano colore in base a diversi fattori.

Si chiama Fire la tintura per capelli che cambia colore col cambiare della temperatura. L’applicazione non è molto diversa da quella delle classiche tinture, l’unica differenza è che una volta asciugati con il phon il colore dei capelli sarà diverso se invece vengono asciugati con la piastra. Così si alternano colori che vanno dal rosa, al verde, al giallo, al grigio al blu elettrico e a decidere sono la temperatura cui il capello è sottoposto, nonché i movimenti della testa. L’effetto dura fino a tre settimane.

Sullo stesso principio gioca anche il make up e così fard, ombretti, rossetti mutano le loro tonalità ed i loro colori in base a fattori quali la temperatura corporea, il pH della pelle ed il livello d’inquinamento atmosferico. Dove troviamo l’applicazione di questa “tecnologia artistica” all’ambito del benessere? Ad Abano Terme nell’Hotel Plaza in cui è installata la prima sensory pool. Essa consiste nella proiezione d’immagini sul soffitto ottagonale della piscina insieme a musica anche sott’acqua. Niente è lasciato al caso, la temperatura ed i profumi, sono gestiti per fare in modo che lo stato di rilassamento possa aumentare del +9% verso una normale situazione di wellness e di un +15% verso uno stato di rilassamento attivo (mindfulness).

Ecco allora una situazione a tutto tondo di estremo benessere in cui tecnologia, arte e design viaggiano insieme ridefinendo il concetto di wellness, nella sua duplice accezione di esperienza fisica e mentale.

Foto copertina Nazym Jumadilova
Testo di Fabiola Cosenza
fabiola.cosenza@rivistaliquida.it

Ricominciamo dalla “fase 2” – per dare stimolo e motivazione ai nostri Creativi e alle nostre Imprese – pubblichiamo sul Sito/Blog alcuni Servizi usciti nelle precedenti edizioni della Rivista LiQuida su carta. Man mano potrete leggere anche nuovi Servizi in attesa di stampare il prossimo numero.

Leggi la versione PDF di LiQMag 17