Museo Open Air Amarelli, tra macchine d’epoca e ulivi secolari

Visitando l’azienda Amarelli, alla base del Concio si trova il Museo Open Air con un’esposizione esclusiva di pezzi industriali d’epoca, macchine, attrezzi e  ulivi secolari.

La storia dell’azienda Amarelli la si scopre attraverso un percorso che vede protagonista non solo il Museo Giorgio Amarelli ma anche il Museo Open Air che, attraverso i suoi oggetti d’epoca, racconta lo sviluppo stesso dell’azienda di Corigliano-Rossano famosa in tutto il mondo per la bontà della sua liquirizia.

Il Museo Open Air è un’esposizione all’aperto visitabile all’interno del parco antistante gli impianti produttivi. Si estende su un’area di oltre 10.000 mq  e si divide in due suggestive sequenze: “Macchine” e “Sculture viventi”.

Museo Open Air

Le macchine sono testimonianze palpabili della lunga strada percorsa per disegnare  la storia del Concio Amarelli, muti testimoni di un passato ricco di sfumature tra artigianalità e innovazione.

Questo singolare museo raccoglie ed espone oggetti meccanici piccoli e grandi, veri capolavori di ingegno prodotti in esclusiva, talvolta nell’officina aziendale, su ideazione di componenti della famiglia e di collaboratori dotati di grande professionalità e di notevole abilità manuale.

Le sculture viventi, ovvero gli ulivi secolari, rappresentano un mix perfetto di natura e storia, protagonisti di un’antica tradizione di produzione olearia e spettatori di un’attività imprenditoriale risalente alla fondazione dell’azienda nel 1731.

Una passeggiata tra i secoli, ulteriore occasione per rivivere un passato proiettato verso il futuro che  conduce al Museo della Liquirizia e ad una piacevole sosta al Factory Cafè e al Factory Store.

MUSEO DELLA LIQUIRIZIA AMARELLI
C.da Amarelli – Corigliano-Rossano (CS)
www.museodellaliquirizia.it
Facebook – Instagram – E-Mail 
T. 0983 511219

Foto copertina Amarelli Fabbrica di Liquirizia

Contributor Carmela Turano
carmela@rivistaliquida.it
Account Editor Fabiola Cosenza
fabiola@rivistaliquida.it
Media Director Piergiorgio Greco
piergiorgio@rivistaliquida.it

Questo articolo fa parte del servizio Una storia di innovazione dedicato ad Amarelli Fabbrica di Liquirizia.

Views:

3 letture