In Europa è l’Italia il maggior produttore di riso

Il riso è il cereale più consumato al mondo, sostiene Coldiretti, e l’Italia è il maggiore produttore in Europa.

È la zona tra Pavia e Novara che ha sempre fatto numeri importanti e che quest’anno è però in frenata a causa del maltempo. Bombe d’acqua, vento e grandine si sono abbattute sulle risaie danneggiando il raccolto. 

Nonostante tutto si prevede comunque una produzione di alta qualità nella zona conosciuta come il “triangolo del riso” (Pavia-Novara-Vercelli). Piemonte e Lombardia sono le regioni che grazie all’intervento da bravo agricoltore Camillo Benso conte di Cavour, nell’Ottocento furono scenario di una svolta importante nella coltivazione del riso.

L’acqua è uno degli elementi imprescindibili per la coltura di questo cereale. Un processo lungo e laborioso che inizia in primavera e termina tra settembre e ottobre, mesi dedicati alla raccolta prima dell’arrivo del  grande freddo. 

In Italia ci sono oltre 220.000 ettari dedicati alla produzione di circa 1,4 milioni di tonnellate di riso greggio all’anno, di cui più della metà è destinato al mercato europeo e circa il 10% al mercato extra Ue. 

Grazie a Shamal Sandeep per la foto.

Testo Fabiola Cosenza
fabiola.cosenza@rivistaliquida.it
Direzione Editoriale Piergiorgio Greco
piergiorgio.greco@rivistaliquida.it

Questo articolo fa parte di una serie dedicata alla Produzione e utilizzo del riso in Italia – catogoria LifeStyle.

Views:

5 letture

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *