Il Concio Amarelli: laboratorio per la produzione della liquirizia

Il Concio Amarelli è il cuore della produzione dell’azienda, una struttura che risale al 1731 e che oggi si caratterizza per i suoi processi computerizzati e all’avanguardia. 

Uno degli spazi più caratteristici e più ricchi di storia dell’azienda Amarelli è sicuramente il Concio. 

La magnifica struttura proto-industriale risale al 1731, si caratterizza per le antiche capriate in legno ed è stata trasformata in un luogo di produzione modernissimo, in regola con tutte le normative di igiene e sicurezza, con processi computerizzati capaci di seguire le diverse fasi della lavorazione. 

Quello che rende interessante la storia della famiglia Amarelli è la sua continua evoluzione ed il suo essere modello di riferimento per il territorio.   

Passando attraverso gli attuali macchinari, esempi di continua innovazione, si arriva all’antica caldaia del 1907, museo di se stessa e gioiello di archeologia industriale che, con un proprio spazio espositivo, rievoca e arricchisce la storia del vapore attraverso le caldaie dei vari conci dell’800 in Calabria, nonché testimonia il progresso energetico del territorio, pur ancor lontano dall’uso dell’energia trasportata.

Descritta minuziosamente nella Rivista Agraria dell’Università di Napoli come esempio di forte novità nell’evoluzione industriale del Mezzogiorno, la caldaia viene alimentata dapprima a legna ed in seguito con sansa esausta di olivo.

Il fumaiolo, con le iniziali del Barone Nicola Amarelli e sapientemente illuminato, svetta imponente dal tetto del Concio Amarelli e fa da sfondo al terrazzo panoramico dal quale si può ammirare, in uno scenario naturalistico circoscritto dal mare, il “Museo open air” con una esposizione davvero unica di pezzi industriali d’epoca.

L’azienda Amarelli si distingue nel panorama nazionale per la continua innovazione sia sul piano della produzione che su quello della comunicazione, oltre che per l’attenzione al territorio e alla cultura. Tutto ciò può essere apprezzato grazie alle visite guidate presso il Museo Amarelli,

Per tutto il mese di agosto e nel rispetto delle norme anti-covid, è possibile prenotare una visita guidata alla scoperta delle origini di una realtà imprenditoriale famosa in tutta il mondo. 

MUSEO DELLA LIQUIRIZIA AMARELLI
C.da Amarelli – Corigliano-Rossano (CS)
www.museodellaliquirizia.it
Facebook – Instagram – E-Mail 
T. 0983 511219

Foto copertina Amarelli Fabbrica di Liquirizia

Account Editor Fabiola Cosenza
fabiola@rivistaliquida.it
Media Director Piergiorgio Greco
piergiorgio@rivistaliquida.it

Questo articolo fa parte del servizio Il valore storico dell’Impresa dedicato ad Amarelli Fabbrica di Liquirizia. 

Views:

46 letture