Francesco Morabito: concerto di Natale per i bambini di Bauleni

Il futuro dei bambini è nelle nostre mani. Aiutiamoli a creare un domani migliore. Dì no agli abusi sessuali spezzando le catene del silenzio.

<<Tutti questi progetti e assistenza sono gratis, sperando che il mondo attorno ai bimbi possa migliorare e migliorare la loro vita. Tutti i progetti seguono una strategia sostenibile in ogni parte, dalla partecipazione delle persone che vivono gli spazi a noi che andiamo a progettarli o recuperarli fino all’attenzione dei materiali, considerando anche le poche risorse a disposizione. Il concerto è nato da una mia collaborazione per altri progetti con Cactus, un cantante/autore di canzoni/artista performer zambiano di nascita e globale per natura! e Diego Cassinelli dell’Associazione In&Out the Ghetto, che opera a Bauleni.>>

Concerto di Natale
Ortofoto con l’individuazione del compound di Bauleni

Il Complesso Bauleni nasce molti anni fa come insediamento umano non autorizzato e raggiunge più di 50mila abitanti con un’estensione di 240.000 mq. È uno slum alla periferia della capitale dello Zambia, Lusaka, ad alta densità di popolazione, privo dei servizi di base che normalmente hanno le zone residenziali. Bauleni, infatti, ha problemi strutturali come l’insufficiente approvvigionamento idrico, manca di un adeguato sistema di raccolta dei rifiuti insieme ad un sistema idrico e fognario, le condizioni igienico-sanitarie sono pessime e presenta diversi problemi legati alla rete elettrica. Oltre a ciò, il complesso ha problemi sociali che sono: un alto tasso di disoccupazione, malnutrizione, abuso di droghe e alcol, microcriminalità, prostituzione, persino prostituzione minorile e abbandono scolastico. Nonostante questo, Bauleni è una scatola piena di energia, creatività e talenti che chiedono solo di essere liberati in tutto il loro potenziale.

THE BAULENI CHRISTMAS CONCERT

Il futuro dei bambini è nelle nostre mani. Aiutiamoli a creare un domani migliore. Dì no agli abusi sessuali spezzando le catene del silenzio.

Il target dell’evento erano principalmente i bambini, ai quali era rivolto il concerto, anche se allo spettacolo ha preso parte tutta la comunità. I veri beneficiari sono stati i bambini che hanno potuto vedere, dal vivo e da vicino, gli artisti che cantavano le canzoni che avevano ascoltato migliaia di volte alla radio o che avevano visto solo in TV.

Concerto di Natale
Il cantante B-Flow con i bambini

Per gli organizzatori de “Il Concerto di Natale Bauleni” l’evento, oltre ad essere un regalo di Natale per i bambini, ha voluto essere, ed è stato, un modo per sensibilizzare e incoraggiare le persone a prendersi cura dei bambini e del loro futuro per farli diventare i veri leader dello Zambia di domani.

Gli artisti che si sono esibiti sul palco hanno trasmesso i temi del “Concerto di Natale Bauleni” e, soprattutto, hanno coinvolto il pubblico attraverso le loro canzoni e i messaggi sulla protezione dell’infanzia e l’importanza del futuro dei bambini. Il concerto mirava anche a rafforzare il senso di comunità che caratterizza molti momenti della vita all’interno del complesso e a sostenere l’idea che Bauleni non è un luogo dimenticato, ma un luogo dove possono accadere eventi che migliorano la vita di ogni membro della comunità se tutti contribuiscono a loro. In particolare, va detto che i partecipanti sono stati molto sensibili al tema della sicurezza e hanno mostrato un comportamento positivo e rispettoso nei confronti della comunità.

Concerto di Natale
Vista dal palco

“Il Concerto di Natale Bauleni” ha rappresentato un momento unico nella storia del Complesso Bauleni e ha coinvolto diversi artisti locali, che hanno abbracciato il progetto e lo hanno condiviso con i bambini e gli adulti della comunità di Bauleni.

L’evento, totalmente gratuito, si è svolto sabato 28 dicembre 2019 dalle 11:00 alle 18:30, davanti alla Scuola Bauleni, forse l’unico spazio con una capacità di accoglienza adatta a grandi folle. È stato stimato che circa 8.000 – 10.000 persone hanno partecipato all’evento. La maggior parte delle persone tra il pubblico erano bambini e ragazzi. Il concerto si è svolto con successo, senza alcun tipo di disordine, con spirito di festa e di gioia, come auspicato dagli organizzatori. Nei giorni successivi all’evento, gli abitanti di Bauleni hanno continuato a parlare del “Concerto di Natale dei Bauleni” con note positive e orgogliose.

Ringraziamenti

Si ringraziano gli artisti che hanno collaborato e abbracciato il progetto “The Bauleni Christmas Concert”: BFLOW, TOMMY D, DAMBISA, DAVAOS, HD EMPIRE, CLIQUE VIRAL, PENTAGON, MIMI CRAZY, CACTUS, BWANA, ZULU, NINA, BRISKY. Si ringrazia per il supporto: Sua Eccellenza l’Ambasciatore Antonino Maggiore e il Team dell’Ambasciata d’Italia in Zambia; On. Margaret Mwanakatwe, membro del Parlamento centrale di Lusaka; Sig. Patrick Mwansa Bwalya, Consigliere Bauleni; Bauleni e Polizia Forestale; Grazie a tutti gli amici che hanno abbracciato, contribuito e sostenuto il progetto: Lusaka Central Development Foundation, SYNWAVE POWER ZAMBIA LTD, TEAM Engineering, SMART Investments, Zirbo Zambia. Vogliamo infine ringraziare tutti i partecipanti che hanno accolto e condiviso con gioia e senza alcun tipo di disordine il messaggio del progetto, così da dimostrare che la Cultura, in tutti i suoi aspetti, è uno strumento di crescita, integrazione e sviluppo della nostra comunità.

Concerto di Natale
Vista dal palco sugli occhi della speranza

Stakeholders

Il progetto “The Bauleni Christmas Concert” è stato promosso da Technital Consulting Zambia CSR in collaborazione con In&Out of the Ghetto e Fondazione Emmanuel 3. Il comitato scientifico e tecnico era composto da Cactus Agony, Diego Cassinelli, Martin Chanda, Chilando Mkandawire Mwila e Francesco Morabito.

Immagini di Francesco Morabito

Autore/Editor Piergiorgio Greco
piergiorgio@rivistaliquida.it

Editor Fabiola Cosenza
fabiola@rivistaliquida.it

Questo articolo fa parte del servizio Studiare in Italia e lavorare all’estero. Progetti ed esperienza di vita dell’architetto calabrese Francesco Morabito.

Views:

64 letture